sabato 9 gennaio 2016

CERCATORI DEL PELO (O DEL PALO) NELL'UOVO E MEGAFONI COMPIACENTI.


I PALI IN FRONTE LI PRENDE CHI VIVE NELLA NEBBIA DELL'IGNORANZA E DEL PREGIUDIZIO. 



La Redazione del seguitissimo giornale on line Acrinrete, negli avvisi a chi vuol vedersi pubblicato un articolo, specifica:
Gli articoli che siano in qualche modo offensivi verso chi legge, non saranno pubblicati dalla redazione”. “La pubblicazione di un articolo è a totale discrezione della redazione del sito”. Visto il susseguirsi a raffica degli articoli denigratori per l’Amministrazione Comunale, delle due l’una, o in quella redazione ritengono che gli amministratori non leggano nessuno degli articoli pubblicati (offensivi solo verso chi legge) o per totale discrezione s’intende la libertà di colpire solo Sindaco e Giunta del Comune di Acri, visto che lo stesso trattamento non è riservato a nessun'altro (facciamoli attaccare al pelo).
Inoltre la Redazione continua ad avvisare puntalizzando i requisiti di un articolo: “ - Trattare argomenti che riguardano esclusivamente la città di Acri, dei loro abitanti, gli eventi, la storia, fatti accaduti. – Il post deve essere ben scritto e senza errori di ortografia (possono dar fastidio a chi legge (lasciamo stare). – Opzionale: inserire un immagine (senz’apostrofo) relativa all’articolo
L’Amministrazione, organo bersaglio del sito, ha trasmesso alla redazione un articolo sullo stato dei lavori in località Conicella con allegate foto in risposta ad un articolo involontariamente comico per la sua manifesta inconsistenza. E' stato ripulito delle foto e modificato sempre in base alla totale discrezione redazionale.
Pubblico foto e articolo.








Spettabile Redazione di Acrinrete,  Vi preghiamo di voler pubblicare questa nostra breve informativa sui lavori che si stanno eseguendo in località Conicella, dopo che sul Vostro giornale on line è apparso l’articolo “Acri, un’”Amministrazione” a prova di palo in fronte”, nel quale l’autore, a corto come sempre di argomenti seri contro l’Amministrazione, fa dell’ironia, commovente si potrebbe dire, per aver trovato il palo, anzi il pelo (inesistente) nell’uovo.

I lavori dell’area di Conicella rientrano in un progetto approvato con delibera n 159 dell’1/8/2014 dalla Giunta Comunale: “Sostegno agli investimenti non produttivi nei boschi Comunali di Serralonga, Caccia e Varrise”. Il progetto mira alla valorizzazione e ad una migliore fruibilità di quelle aree mediante un complesso di opere che prevedono la realizzazione di aree picnic, gazebo, giochi per bambini, staccionate, alberature, viali, percorsi e sentieri, aree di sosta, servizi igienici, ecc. Alleghiamo Tavola planimetrica.
I lavori in corso nell’area Caccia, o Conicella, sono a buon punto, come dimostrano le foto che Vi inviamo, e già possono dare un’idea della straordinaria trasformazione di quel sito che nel tempo è diventato una meta sempre più frequentata da parte dei nostri concittadini.
I tre pali di cui scrive l’acuto osservatore, non fanno parte del progetto, ma sono quelli preesistenti, collocati sul vecchio marciapiedi da passate (salute a noi!) amministrazioni, aduse a sistemare pali nel mezzo dei marciapiedi di tutta la città, ma che non hanno mai suscitato ilarità o spirito di patate in nessuno.
Il sistema di illuminazione, come sanno anche i bambini, si colloca alla fine di ogni altra opera e la vecchia illuminazione non poteva essere eliminata, lasciando al buio l’area, solo per far piacere a una  mente già illuminata di suo.
Cordiali Saluti.
Amministrazione Comunale.

Nessun commento:

Posta un commento