sabato 1 febbraio 2014

TERRA DEI FUOCHI ACRESE: i fusti interrati



PAZZESCHE AUDIZIONI



ANNO 1997

 CAMERA DEI DEPUTATI - SENATO DELLA REPUBBLICA
SEDUTA DI MARTEDI' 16 DICEMBRE 1997


COMMISSIONE PARLAMENTARE D'INCHIESTA

SUL CICLO DEI RIFIUTI E SULLE ATTIVITA'

ILLECITE AD ESSO CONNESSE
PRESIDENZA MASSIMO SCALIA
Presidente del Consiglio dei Ministri: Romano Prodi,  Ministro dell'Interno: Giorgio Napolitano.

Viene ascoltato l'eco-camorrista Carmine Schiavone, clan dei Casalesi.


"Per 10 anni, dal 1988, abbiamo operato nel traffico illegale di scorie pericolose. Abbiamo interrato migliaia e migliaia di fusti tossici in Campania, Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia."

"Gli affari, che portavano nelle tasche del nostro clan tra i 600 e i 700 milioni di lire al mese, riguardavano anche rifiuti altamente pericolosi come scorie radioattive...
Gli abitanti di alcuni Comuni penso che si beccheranno tutti il cancro massimo entro vent'anni"

"Sono al corrente - prosegue Schiavone - che arrivavano dalla Germania camion che trasportavano fanghi nucleari che sono stati scaricati nelle discariche o inabissati lungo le coste e in laghi".

«Avevamo creato un sistema di tipo militare, con ragazzi incensurati muniti di regolare porto d’armi che giravano in macchina. Avevamo divise e palette dei carabinieri, della finanza e della polizia. Ognuno aveva un suo reparto prestabilito».

"Il nostro clan non aveva l'esclusiva di questo traffico. Erano coinvolte altre organizzazioni pugliesi, calabresi e siciliane."

Il Ministro dell'Interno, Giorgio Napolitano, decide di SECRETARE queste e altre pazzesche dichiarazioni criminali.


31 OTTOBRE 2013
IL MINISTERO DELL'INTERNO
Decide di togliere il segreto a quelle audizioni.

Ma era un segreto di Pulcinella se, in una audizione al Senato Commissione Ambiente, del 27 gennaio 2014, un magistrato, Donato Ceglie dichiara:

"quando nel 1997 sono stati ascoltati i collaboratori di giustizia ed accertati i fatti, gli intombamenti, il traffico internazionale di rifiuti industriali, che genera un abbattimento sui costi dell'80%, tutti gli atti sono stati trasmessi agli enti responsabili, Sindaci, Prefetti, Presidente di Regione e Presidente del Consiglio, Ministri, tutti sono stati informati, tutti sapevano, nessuno ha agito
Sentire ora che qualcuno si meraviglia e si scandalizza delle dichiarazioni di Schiavone mi meraviglia e scandalizza molto."
e ancora "qualcuno all'epoca ebbe pure a dire che ero troppo zelante, che a scoprire tanti intombamenti di rifiuti tossici, bidoni ed altro, aggravavo la situazione dell'emergenza rifiuti"

Chi era il nostro sindaco nel 1997. Quali disposizioni ha dato e quali provvedimenti ha preso?


Nessun commento:

Posta un commento